top

Enologia: LE PRINCIPALI DENOMINAZIONI DEI VINI.

DOCG:la Denominazione di Origine Controllata e Garantita,certifica(zona viticola particolarmente vocata)e qualità del vino(prodotto secondo un disciplinare di produzione approvato con Decreto Ministeriale).Se ne possono fregiare vini  che hanno  trascorso almeno 5 anni come DOC e che hanno superato due esami severi chimici s organolettici. Le bottiglie devono contenere al massimo 5lt di vino e devono portare il sigillo di stato.

DOC : la Denominazione Garantita e Controllata, indica vini prodotti nel rispetto di un disciplinare di produzione(approvato con Decreto Ministeriale)  che fissa area di coltivazione dei vitigni utilizzati  .I vini sono sottoposti al controllo di apposite commissioni al fine di verificare l’esatta corrispondenza tra protocollo e produzione . l’indicazione DOC è obbligatoria in etichetta sotto il nome del vino.

DOCG E DOC : per la legge europea appartengono al gruppo dei vini VQPRD, ovvero Vini di Qualità prodotti in una regione determinata

IGT : La  Identifiazione  Geografica Tipica , è un marchio di tutela intermedia di cui si fregiano i vini caratterizzati dalla zona di provenienza . La normativa Europea li qualifica alla  stregua  dei  vini da tavola.

VINO DA TAVOLA. indica produzione da uve o vini anche di varietà diverse, provenienti da zone geografiche diverse,senza alcuna restrizione per vitigni e rese massime per ettaro.

 

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Part of the Langhe.net Network

Pin It on Pinterest

Shares
Share This