top

Archivio | Miele e Apicoltura

R-100_1865

DOVE SISTEMARE L’APIARIO

E’ necessario scegliere un luogo adatto alle api , ma anche comodo per l’apicoltore, dotato quindi di alcuni fondamentali requisiti; 1 ) Giusta distanza dall’ abitazione dell’apicoltore perchè le spese di trasporto e il tempo impiegato per raggiungere l’apiario non siano eccessivi 2) Superficie pianeggiante per rendere agevole il lavoro dell’apicoltore;accessibile con un automezzo, distanze […]

Continua a Leggere 0
Capsulatrice termoretraibili.

GENERALITA’ SULLE API

Le api appartengono a due caste , ( Sterili : Operaia. Feconda , Regina , Fuco) .La posizione sistematica del genere Apis CLASSE :Insetti o Esapodi (dotati di 6 zampe) ORDINE : Imenotteri (dotati di ali membranose) SOTTORDINE : Apocriti (con addome peduncolato) SEZIONE : Aculeati (provvisti di pungiglione ) FAMIGLIA : Apidi : ( […]

Continua a Leggere 0
propoli

Tintura di propoli.

Propoli La tintura si assume diluita in acqua, latte,o miele (da 5 a 10 gocce), viceversa si possono fare : gargarismi, tamponamenti pennellature o inalazioni. Per definizione la tintura è un preparato ottenuto mediante macerazione di una sostanza in alcool etilico. Nel caso della propoli si impiega alcool etilico a 96° in cui si lascia […]

Continua a Leggere 0
7293_3253_2160-001_944

L’apicoltura e la sua storia in breve

L’apicoltura è l’arte di allevare e custodire le api al fine di ottenere produzioni di miele, di propoli,di cera,di polline,di pappa reale,ecc. Inoltre,scopo non secondario, il servizio fondamentale che le api, con il loro lavoro rendono all’economia dell’agricoltura: l’impollinazione. Le api pare si siano diffuse in un area che va dalla penisola indiana all’asia,al medio oriente […]

Continua a Leggere 0
Popilia nipponica.

Enologia: nuovi parassiti.

Sono piccoli e terribili,arrivati in italia  sulle rotte degli scambi commerciali con l’estero. Si chiamano “xylella fastidiosa , drosophila suzuki”  “popilia nipponica ” aetina tumida. Sono i nuovi nemici dell’agricoltura italiana. Ad essere colpiti sono uve ed olive, ma anche i pomodori, presi di mira dalla popilia nipponica  , originaria del giappone. Questo coleottero si […]

Continua a Leggere 0
img1

Il miele

Alimento  liquido o cristallizzato che Sin dai tempi piu’ antichi  e’ stato molto apprezzato. Possiamo affermare che esso contiene una parte di natura ancora intatta. Anche Omero e Democrito lo hanno decantato, mentre Pitagora dichiaro’ “Se non avessi consumato miele sarei morto quarant’ anni prima”. viene prodotto dalle api. E’ prodotto dal nettare o da […]

Continua a Leggere 0
Sperimentazione-in-apicoltura_popup

Il veleno delle api.

E’ secreto da due ghiandole, una acida ed una alcalina, situate nell’addome delle api, nella quantità di 0,1 – 0,3 mg. Esso contiene: acqua, istamina, melittina, una lisolecitina, apamina e due enzimi. L’apamina agisce sul sistema nervoso centrale. Il veleno cristallizza se disidratato. Esso presenta una tossicità locale ( dolore, gonfiore, edema ), ed una […]

Continua a Leggere 0
vespa velutina

LA VESPA VELUTINA.

Originaria del sud est asiatico. La prima apparizione in Europa è stata fatta nel 2004 nella zona meridionale della Francia. E molto simile alla comune vespa calabro o calabrone. Lunga mediamente intorno ai 30 mm , si riconosce per il corpo scuro e una linea gialla che taglia il suo addome, al cui interno vi […]

Continua a Leggere 0
Mauro Costa

Le strade del miele nel roero (Giornale La ROA aprile 2013 n° 91 Anno 22 )

Nel febbraio 2009, presso l’auditorium della cassa di risparmio di Bra, era stato presentato un discusso progetto inserito in un DVD, per la nascita della “STRADA DEL MIELE NEL ROERO”, realizzato da un giovane regista torinese. La presentazione era stata preceduta da un convegno tecnico sull’apicoltura. Ricordo che si era parlato della varroa, sugli allevamenti […]

Continua a Leggere 0