top

Come fare l’aceto casalingo

Prendere un litro di vino con gradazione alcolica intorno agli 11 gradi (non superare i 12 gradi alcolici ). Immettere il vino in un contenitore della capienza di 5 litri, possibilmente di vetro e a bocca larga ( ACETIERA IN VETRO ) per facilitarne la pulizia. Si usa un contenitore più grande per far si che la superficie del vino a contatto con l’aria sia consistente, questo per favorire l’acetificazione.

Dopo circa un mese, tenendo il contenitore a temperatura ambiente, il vino avrà iniziato l’acetificazione e la formazione della madre. Allora si potrà iniziare l’aggiunta di altro vino (mezzo litro per volta ).Per facilitare l’acetificazione, si possono aggiungere in maniera moderata, truccioli di faggio o abete, o qualche spaghetto. Si consiglia di travasare e pulire l’aceto una volta l’anno, e lavare la madre.

l’aceto si può anche decolorare con del carbone decolorante.

 

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Part of the Langhe.net Network

Pin It on Pinterest

Shares
Share This